Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Ordinanza n. 23 del 23/03/2020 - Emergenza Epidemiologica da COVID-19

Ulteriori provvedimenti urgenti e temporanei a seguito del D.P.C.M. 11 MARZO 2020 e direttiva ministro pubblica amministrazione n. 2/2020 e D.L.17/3/2020 N.18

Dettagli della notizia

IL SINDACO 

ORDINA 

1. ai Responsabili di Settore di garantire “in presenza” la continuità dei seguenti servizi indifferibili:
1. servizi di stato civile limitatamente al ricevimento delle dichiarazioni di nascita e morte, matrimoni in imminente pericolo di vita;
2. servizi cimiteriali;
3. polizia municipale, polizia amministrativa locale;
4. attività operative da rendere sul territorio;
5. servizi ex art. 54 comma 1 d.lgs. 267/2000 quale Ufficiale del Governo in materia di ordine pubblico, pubblica sicurezza e polizia giudiziaria;
6. protocollo posta cartacea e ritiro atti depositati;
7. servizio di informazione al pubblico;

2. ai Responsabili di Settore di garantire da remoto, mediante il “lavoro agile”, o “in pre-senza” qualora la stessa sia indispensabile per la tipologia di attività, i servizi funzionali alla gestione dell’emergenza in atto e quelli basilari per il funzionamento della macchina amministrativa,

3. ai Responsabili di Settore di adottare i provvedimenti organizzativi diretti a:
1. garantire lo svolgimento delle attività indifferibili da organizzare necessariamente “in presenza” con la dotazione minima di personale e possibilmente con la rotazione degli addetti;
2. autorizzare il lavoro agile in ogni caso in cui lo stesso risulti possibile, secondo le modalità stabilite nel regolamento richiamato in premesse;
3. adottare tutte le iniziative affinché negli uffici si rispetti la distanza minima interper-sonale;
4. dare applicazione alle misure previste dalla Circolare del Ministero della Salute prot. 9335 del 18/3/2020 e comunicare al personale le raccomandazioni ivi contenute
5. promuovere il disbrigo delle pratiche online e la richiesta di informazioni mediante telefono o posta elettronica.
6. disporre, per le attività non realizzabili tramite lavoro agile, che si utilizzino gli strumenti delle ferie pregresse, del congedo, etc. in conformità all’art. 87 DL 17/3/2020 n.18, nel rispetto della contrattazione collettiva.

4. Limitare gli orari di apertura al pubblico come segue:
1. Servizio U.R.P.: Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì dalle ore h 10.00 alle h 11.00;
2. Servizio Demografici e Protocollo confermando che il ricevimento al pubblico av-verrà previo appuntamento: Lunedì, Martedì, Mercoledì, Giovedì, Venerdì dalle ore h 10.00 alle h 11.00;

5. Stabilire che l’orario di lavoro del personale che opera “in presenza” presso la sede comunale, sia limitato alla fascia oraria mattutina, come segue e con le necessarie ripa-rametrazioni di tutti i contratti a tempo parziale:
1. lunedì dalle h 7,00 alle ore 15,00, con flessibilità di ½ in entrata, da recuperare in u-scita;
2. martedì, mercoledì, giovedì’ e venerdì dalle h 7,00 alle ore - 14,00 con flessibilità di ½ ora in entrata, da recuperare in uscita;
La presente ordinanza:
• ha decorrenza dalla data odierna e scadenza il giorno 3 aprile 2020;
• è pubblicata all’albo pretorio e comunicata al Ufficio Territoriale del Governo;
• viene trasmessa ai Responsabili di Settore per l’esecuzione.

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina